UVEITI

L’uveite è un’infiammazione dell’uvea, lo strato intermedio dell’occhio, composto da iridecorpo ciliare e coroide.

Le uveiti si suddividono in:

  • · Uveite anteriore, caratterizzata da un’ infiammazione dell’iride (irite oiridociclite, se interessa anche il corpo ciliare). Le uveiti anteriori rappresentano la forma più comune di uveite.
  • · Uveite intermedia, caratterizzata da un’infiammazione del corpo ciliare (ciclite).
  • · Uveite posteriore, consiste in un’infiammazione della coroide.
  • · Uveite diffusa, un’infiammazione che interessa tutti i settori dell’uvea.

Spesso l’uveite, dopo una prima fase acuta generalmente della durata inferiore ai 3 mesi, si manifesta a carattere cronico e può produrre importanti complicazioni, tra cui un’opacità del cristallino (cataratta), della cornea, un’elevata pressione intraoculare (IOP), glaucoma o affezioni retiniche . Se non trattate adeguatamente, queste complicanze possono causare una perdita della visione.

Secondo recenti studi, l’uveite si verifica più frequentemente nelle persone di età compresa tra i 20 e i 50 anni, con un’incidenza maggiore tra i 25 e i 44 anni. Ed è più frequente nelle donne.

La diagnosi di uveite viene fatta principalmente alla lampada a fessura e dopo un attento esame del fondo oculare.

Uveite: sintomi e segni

Con l’uveite anteriore (quella più sintomatica), i sintomi sono caratterizzati da dolore, arrossamento, fotofobia, diminuzione e offuscamento della visione, iperemia congiuntivale. Le uveiti intermedie e le uveiti posteriori sono solitamente indolori. I sintomi consistono in una visione offuscata e nella comparsa di floaters. La maggior parte delle persone che sviluppano casi di uveite intermedia, sono ragazzi tra i 20 e i 30 anni.

Quali sono le cause di uveite?

Le uveiti possono avere diverse cause. Alcune di queste sono rappresentate da infezioni virali, fungine o batteriche. Ma, in molti casi, la causa è sconosciuta (idiopatica). Altre cause possono essere di origine traumatica. Tuttavia, tale processo infiammatorio può decorrere anche da malattie infettive o disordini immunologici sistemici.

Trattamento delle uveiti

Nelle diverse forme di uveite, sono generalmente prescritti farmacicorticosteroidei o antinfiammatori non steroidei per via topica, cui possono essere associati cicloplegici, midriatici e, in alcuni casi, immunosoppressori.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso\/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi\/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi..
Cookie policy