BIOMETRIA OCULARE

Che cos’è la biometria oculare
E’ un esame strumentale che serve a misurare la forma e le dimensioni degli occhi. E’ comunemente usato per calcolare il potere diottrico (che qualcuno chiama “gradazione”) del cristallino artificiale che si impianta nell’occhio durante gli interventi di cataratta o in alcuni interventi di chirurgia refrattiva. La biometria può essere eseguita utilizzando l’interferometria a coerenza ottica o la tecnologia ad ultrasuoni.
Per i nostri pazienti noi usiamo lo “stato dell’arte”, lo IOL MASTER della Zeiss, che sfrutta il principio dell’interferometria a coerenza ottica. Questa apparecchiatura è in grado di misurare la lunghezza del bulbo oculare (lunghezza assiale), la curvatura della cornea (cheratometria), la profondità della camera anteriore ed il “bianco a bianco” (larghezza della cornea). Esso utilizza diverse formule per dare le varie opzioni al chirurgo in merito ai poteri diottrici delle lenti intraoculari da impiantare.
Come si svolge?
Si tratta di un esame non invasivo, eseguito posizionando il mento sulla mentoniera dello strumento e focalizzando la vista su una piccola luce. Ci vogliono solo pochi minuti per completare l’esame.
Un altro tipo di biometria, quella ad ultrasuoni, viene utilizzata per i pazienti che hanno la cataratta avanzata, ove le misurazioni mediante IOL MASTER non sono possibili. Questo esame prevede il posizionamento di una sonda ecografica sulla superficie della cornea per ottenere la misurazione della lunghezza del bulbo oculare (lunghezza assiale). Al dato ottenuto vengono poi aggiunte le misure cheratometriche (i dati della curvatura della cornea) per calcolare il potere diottrico del cristallino da impiantare. Prima di eseguire la biometria ad ultrasuoni, viene instillata nell’occhio una goccia di anestetico locale.
Prima del vostro appuntamento:
Sia per lo IOL Master sia per il biometro ad ultrasuoni, è importante togliere le lenti a contatto per alcuni giorni prima di eseguire la misurazione.
Di seguito trovate una guida per sapere quanto tempo prima dell’esame le lenti a contatto dovrebbero essere rimosse:

Lenti a contatto morbide usa e getta giornaliere: 24 ore

Lenti a contatto morbide settimanali e mensili: 48 ore

Lenti a contatto morbide di uso prolungato: 1 settimana

Lenti a contatto rigide gas permeabili: 2 settimane

(fonte: London Eye Hospital)

Prenota una consulenza con uno dei chirurghi del Centro Pascotto. Clicca sul link bit.ly/2pwuTxA per prenotare online o chiama lo 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it – Corso Umberto I, Napoli
Chiama Ora
Whatsapp

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso\/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi\/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi..
Cookie policy